Archivio dell'autore: angelica

Informazioni su angelica

rispettare la natura

…morti soffocati dal fuoco, dal fumo e dal…….

Questi ulivi, che per oltre cento anni sono vissuti a Castellace,l’11 di luglio di questo anno sono morti soffocati dal fuoco e noi abbiamo raccolto la loro storia, i loro lamenti le loro verità……IMG_1257.jpgIMG_1258.jpgIMG_1260.jpgIMG_1263IMG_1262.jpg

Annunci

firma ora

In Birmania sta avvenendo un massacro contro il popolo Rohingya, con bambini addirittura decapitati. Ma solo pochi mesi fa il generale responsabile di queste atrocità è stato portato in visita nelle fabbriche di armi in Italia. Chiediamo all’Italia e a tutti i governi di interrompere subito il loro sostegno all’esercito birmano per contribuire a fermare il massacro!

firma ora

Salviamo le balene

Tra pochi giorni la flotta norvegese salperà per la sua “classica” mattanza di centinaia di balene, la maggior parte incinte, senza che nessuno ne parli. Ma se lanciamo l’allarme possiamo costringere l’Europa a chiudere i porti alle baleniere. Con l’Islanda ha funzionato, firma ora con un solo clic e rifacciamolo:

Firma ora

…..ancora violenza……

261638_cfcff
 Al Ministro della Salute Lorenzin, Al Ministro delle Politiche Agricole Martina e ai Parlamentari italiani:

Inorriditi dalla serie di inchieste sulle violenze negli allevamenti intensivi in Italia, chiediamo che venga introdotto al più presto l’obbligo di telecamere negli allevamenti e nei macelli, la rotazione dei veterinari e che l’Italia sia in prima linea per l’introduzione dell’obbligo di etichettatura dei metodi di allevamento. Affinché il Made in Italy diventi anche sinonimo di benessere per gli animali.

Sei già membro di Avaaz? Inserisci la tua e-mail e premi “Invia”.

Salviamo le api

Le api stanno morendo mettendo in crisi l’intera catena alimentare. Ora finalmente anche il Canada potrebbe vietare uno dei pesticidi più letali. Ma le lobby della chimica vogliono impedirlo — e noi dobbiamo farci sentire, dalla parte delle api!! Aggiungi il tuo nome:

firma ora

Siamo più di 3 milioni (tu incluso!) ad aver già firmato l’appello ai governi di tutto il mondo per vietare i pesticidi api-killer, e sta diventando la più grande petizione di sempre per le api!!

Ora tocca al Canada: stanno per decidere anche loro sul divieto di un pesticida letale per le api. Il governo è sotto la pressione delle grandi aziende della chimica, ma ha aperto una consultazione pubblica tramite cui possiamo farci sentire.

Sappiamo che il Canada tiene molto alla sua reputazione internazionale, e hanno preso posizioni molto coraggiose su temi difficili, come per i rifugiati. Spingiamoli a fare lo stesso anche per le api, per il Pianeta e per la sicurezza alimentare delle prossime generazioni.

Clicca per mandare subito il tuo messaggio personale, e poi inoltra la mail qui sotto ad amici e familiari — rendiamo questo appello così forte da non poter essere ignorato!

Riflettiamo

asiloVogliamo fare delle riflessioni? Cominciamo a riflettere sugli immigrati. Sono tanti e l’Italia  regala a questi immigrati una certa cifra pro capite ed intanto la disoccupazione giovanile da noi aumenta ed i licenziamenti non sono più nuvole, ma pioggia che bagnerà molte famiglie italiane .

E se questa cifra che regaliamo agli immigrati loro potrebbero averla solo a condizione di lavorare per la ricostruzione di strade, ponti e città che da noi sono crollati?

Qualcuno potrebbe dire che se questo si avverasse gli immigrati toglierebbero lavoro agli Italiani, ma non dimentichiamo che l’Italia la regala quella bella cifra pro capite ad ogni immigrato !

E non dimentichiamo che l’Italia sta attraversando una grave crisi economica! Basterebbe ricordare le tante famiglie italiane che non hanno più un lavoro, hanno perduto la casa e vivono di carità !!!!!!!!!

…..violenza…..

È un film dell’orrore: centinaia di giumente incinte attaccate a macchine da salasso, anche fino alla morte! Tutto perché le aziende farmaceutiche ne vendono gli ormoni agli allevamenti intensivi di maiali!! Ma la prossima settimana i ministri UE possono mettere al bando questo commercio assurdo. Spingiamoli ad agire con un’enorme mobilitazione: firma la petizione qui sotto *con un solo clic* e condividi con tutti!

FIRMA QUI

Sembra un film horror: centinaia di giumente incinte attaccate a macchine che gli succhiano il sangue, alcune così deboli che collassano e muoiono. Ma ora possiamo fermare tutto questo. Questa tortura su larga scala sui cavalli è alimentata da aziende farmaceutiche europee per aumentare la produzione dei nostri allevamenti intensivi! L’UE sta considerando provvedimenti, ma finora non ha fatto nulla di concreto. È ora di fermare queste morti assurde! I ministri europei si riuniranno la prossima settimana, mettiamoli sotto i riflettori con un’enorme petizione per la messa al bando del violento commercio di sangue. Aggiungi il tuo nome alla petizione qui sotto *con un solo clic* e condividi con tutti: Clicca per firmare la petizione Al Parlamento, alla Commissione e al Consiglio dell’Unione Europea: Vi chiediamo di mettere al bando l’importazione in Europa di qualsiasi prodotto ottenuto con tecniche crudeli o che causino sofferenze sugli animali. Come uno tra i leader mondiali nel benessere degli animali, l’Europa dovrebbe applicare i suoi standard anche ai prodotti di importazione. Clicca per firmare la petizione La morte di queste giumente non è l’unico orrore: viene estratto così tanto sangue che molte rimangono sotto shock, o diventano anemiche. E siccome il sangue è utile solo se sono incinte, spesso vengono forzate a gravidanze e aborti multipli. Il mercato è guidato dalle aziende farmaceutiche, che vendono l’ormone presente solo in questo sangue agli allevamenti intensivi, per far entrare in calore maiali e altri animali in modo innaturale. Un’altra follia in questa triste storia. Ma se denunciamo questo orrore con un’enorme mobilitazione globale, possiamo ottenere la messa al bando di tutti i prodotti ottenuti dalla sofferenza degli animali, rendendo difficile per qualsiasi azienda ottenere profitti dalla violenza. Aggiungi il tuo nome alla petizione cliccando sul link, e poi condividi con amici e familiari: spingiamo l’UE ad agire! Clicca per firmare la petizione I cavalli sono animali maestosi, pieni di bellezza e grazia: è difficile capire come degli esseri umani possano essere così crudeli. Ma quando ci impegniamo tutti assieme per proteggere gli animali dagli orrori che affrontano ogni giorno, riusciamo a fare cose incredibili. Facciamolo anche questa volta.