Scuola


Una banda di uomini armati è entrata in una scuola in Pakistan e ha massacrato più di 100 bambini. Per questi estremisti talebani l’istruzione è una minaccia. Proprio l’istruzione allora è il modo migliore per rispondere al loro crimine ignobile, con una mobilitazione globale per dare una scuola a tutti i bambini:

firma la petizione

 

immagine titoloMartedì 16 Dicembre, uomini armati sono entrati in una scuola in Pakistan e hanno ucciso più di 100 ragazzini. 100 BAMBINI! Chi potrebbe mai fare una cosa del genere? Qualcuno che vede la scuola come il più grande ostacolo al reclutamento di questi bambini per una vita di violenza. L’istruzione non è solo il miglior antidoto possibile contro la povertà, è anche uno dei modi migliori per combattere il terrorismo. Aiuta a uscire dalla disperazione e ad avere un’opportunità. Possiamo rispondere a questa tragedia con un appello globale per dare una scuola a tutti i bambini. I nostri governi hanno promesso che tutti i bambini del mondo avrebbero avuto accesso all’istruzione entro la fine del 2015. Possiamo renderlo possibile subito per il Pakistan e altri Paesi: unisciti a questa campagna per onorare nel miglior modo possibile la memoria dei bambini di Peshawar. L’appello verrà consegnato da Gordon Brown, l’Inviato Speciale dell’Onu per l’istruzione globale, al Primo Ministro del Pakistan e ai leader che possono realizzare questo piano. Firmalo anche tu:
https://secure.avaaz.org/it/honour_peshawar_children/?bCjwieb&v=50181
Quando i talebani spararono a Malala lei aveva 15 anni e quasi 1 milione di noi chiese al governo pakistano di realizzare il suo sogno di un’istruzione per tutti. Gordon Brown consegnò la petizione direttamente al presidente pakistano, che la firmò di persona annunciando borse di studio per 3 milioni di bambini.    Ma oggi ce ne sono ancora 5 milioni e mezzo senza accesso a una scuola, solo in Pakistan. In tutto il mondo sono più di 58 milioni. Dal 2010, la spinta per un diritto all’istruzione universale si è fermata, soprattutto dove ci sono dei conflitti come a Peshawar. Ma se gli aiuti attuali venissero concentrati sulle scuole primarie, basterebbero 6 miliardi di dollari per finanziare un’istruzione di base per tutti i bambini del mondo. Sarebbe la prima volta nella storia! Quello di martedì è stato un attacco diretto ai figli dei militari dell’esercito Pakistano. Non sarà facile fronteggiare i talebani. Non sarà facile ricostruire la fiducia dei genitori nella scuola, e non sarà facile far mantenere al governo le sue promess. Ma se non facciamo niente, questa sarà una vittoria dei terroristi, e una sconfitta per ogni bambino del mondo. Un movimento di massa e globale in questo momento può dare un banco e dei libri a questi bambini, invece di un’arma. Clicca qui sotto per firmare la petizione:
https://secure.avaaz.org/it/honour_peshawar_children/?bCjwieb&v=50181
Dalla Siria al Sudan, più di una volta la nostra comunità si è attivata per chiedere con determinazione che i bambini siano protetti dalla violenza, non più vittime. Ora chiederemo tutti insieme un’istruzione per tutti, la migliore soluzione nel tempo contro la violenza estremista: diamo ai bambini del mondo un futuro migliore.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...