AIDA informa

8265898-gallo-bianco-con-una-cresta-di-gallo-rosso-sullo-sfondo-del-cielo-blu

 I Progetti e Bandi sulla Ricerca Scientifica e l’Innovazione Tecnologica
  

 

Asse 4 – Qualità della Vita e Inclusione Sociale – Progetto integrato di Sviluppo Regionale (PISR) “Legalità e Sicurezza in Calabria” – Linea di intervento 4.3.1.2 Realizzazione dei Contratti Locali di Sicurezza

19/11/2013 – Pubblicato Avviso per la realizzazione dei Contratti Locali di Sicurezza (CLS)

 

 

Riferimento normativo: D.Dirig. 15 novembre 2013, n. 15571, Regione Calabria, B.U.R. 22 novembre 2013, n. 47, p. III

 

 

La Regione Calabria ha pubblicato l’Avviso per la realizzazione dei Contratti Locali di Sicurezza (CLS), in attuazione del P.O.R. F.E.S.R. 2007/2013 – Linea di Intervento 4.3.1.2 rivolto ai : Comuni singoli o associati, Province, Comunità Montane, Associazioni legalmente costituite per la valorizzazione del territorio, Organizzazioni di categoria, Consorzi fra imprenditori, Istituzioni scolastiche, Organizzazioni operanti nel privato sociale, Imprese.

 

 

Con questo avviso si intende dar vita a cinque Contratti Locali di Sicurezza (uno per ciascuna provincia calabrese), le tipologie di operazioni ammissibili sono le seguenti:

 

 

– realizzazione, sistemazione e attrezzatura di aree verdi in stato di degrado, destinate a diventare luoghi di aggregazione sociale e aree per Io sport e il tempo libero;

 

 

– realizzazione, riqualificazione, adattamento e/o allestimento di locali pubblici da adibire a laboratori e ad attività sociali e culturali;

 

 

– realizzazione o adattamento di immobili da adibire a laboratori e/o aree attrezzate per piccole iniziative imprenditoriali con priorità a locali di proprietà pubblica non utilizzati o confiscati alla criminalità organizzata;

 

 

– realizzazione di impianti tecnologici per rendere più sicuri i luoghi pubblici e/o dì sistemi di video sorveglianza del territorio e di allarme per gli illeciti ambientali;

 

 

– l’avvio di micro iniziative imprenditoriali che utilizzano i beni immobili confiscati e/o di proprietà pubblica non utilizzati attraverso la concessione di incentivi a titolo de minimis.

 

 

In particolare, quest’ultima tipologia di operazioni sarà oggetto di un successivo Avviso di selezione pubblica, con priorità per l’utilizzo dei beni confiscasti, previa approvazione delle relative direttive di attuazione, ai sensi dell’art. 1 della Legge Regionale n. 40/2008.

 

 

Nell’ambito di ciascuna provincia potrà essere presentato un solo Contratto Locale di Sicurezza.

 

 

I Contratti Locali di Sicurezza sono realizzate esclusivamente negli ambiti territoriali individuati dal Tavolo di Partenariato Regionale su proposta dei Prefetti delle province calabresi. L’elenco di tali ambiti, suddivisi per provìncia, è riportato qui di seguito:

 

 

Provincia di Catanzaro : Borgia, Botricello, Catanzaro, Chiaravalie Centrale, Curinga, Decollatura, Falerno, Girifalco, Guardavalle, Lamezia Terme, Montepaone, Petronà, Sellia, Sellia Marina, So ve rato, Squillace, Vallefiorita.

 

 

Provincia di Cosenza : Acri, Altomonte, Amantea, Bisignano, Cariati, Cassano all’Ionio, Castrolibero, Castrovillari, Cetraro, Corigliano, Cosenza, Diamante, Fuscaldo, Grimaldi, Luzzi, Montalto Uffugo, Paola, Praia a Mare, Rende, Raggiano Gravina, Ragliano, Rose, Rossano, S. Giovanni in Fiore, San Lorenzo del Vallo, S. Marco Argentano, Mangone, San Lucido, Santa Maria del Cedro, Scalea, Spezzano Albanese, Spezzano della Sila, Terranova di Sibari, Trebisacce, Villapiana.

 

 

Provincia di Reggio Calabria : Africo, Ardore, Benestare, Bianco, Brancaieone, Bruzzano Zeffirio, Careri, Cinquefrondi, Condofuri, Gioia Tauro, Gioiosa Ionica, Locri, Marina di Gioiosa Ionica, Melito Porto Salvo, Montebello Ionico, Piatì, Reggio Calabria, Rizziconi, Roccaforte del Greco, Rosarno, Santo Stefano in Aspromonte, San Ferdinando, San Luca, San Procopio, Seminara, Siderno, Sinopoli, Tamia nova, Villa S. Giovanni.

 

 

Provincia di Crotone : Ciro, Ciro Marina, Crotone, Cutro, Isola Capo Pizzuto, Strongoli.

 

 

Provincia di Vibo Valentia : Briatico, Fabrizia, Filadelfia, Filandari, Gero carne, Jonadi, Joppolo, Limbadi, Maierato, Mileto, Nardodipace, Nicotera, Parghelia, Pizzo, Ricadi, San Calogero, San Gregorio D’ippona, San Costantino, Santo Onofrio, Serra San Bruno, Soriano Calabro, Stefana co niTropea, Vibo Valentia, Zambrone.

 

 

Nel Partenariato di ciascun CLS deve essere rappresentato almeno il 60% dei comuni componenti l’ambito provinciale di cui sopra. Al Partenariato, in ogni caso, dovranno essere ammessi, a semplice richiesta, tutti i comuni eleggibili.

 

 

La proposta del CLS deve essere presentata dal Soggetto Capofila del Partenariato di Progetto al Settore Affari Generali ed Istituzionali e DPGR del Dipartimento Presidenza, completa della documentazione indicata nell’avviso.

 

 

 

 

 

 

Per informazioni telefona allo 0968.1901766 o invia una e-mail a:info@innovazionesviluppo.it

 

I Servizi di Innovazione e Sviluppo

 INCENTIVI PER PROGRAMMI DI INVESTIMENTO

Consulenza, analisi di fattibilità economico finanziaria, predisposizione di piani d’impresa finalizzati alla richiesta di incentivi per programmi di investimento:
D.Lgs.185/00 “Autoimprenditorialità”: agevolazioni a fondo perduto, mutuo agevolato e conto gestione, per la creazione e lo sviluppo di imprese costituite da giovani nelle aree depresse attraverso:
Capo I – Produzione di beni nei settori dell’agricoltura, dell’industria o dell’artigianato e fornitura di servizi a favore delle imprese.Investimenti previsti non superiori a € 2.582.000
Capo II – Fornitura di servizi nei settori della fruizione dei beni culturali, del turismo, della manutenzioni di opere civili e industriali, della tutela ambientale, dell’innovazione tecnologica, dell’agricoltura e della trasformazione e commercializzazione dei prodotti agroindustriali.Investimenti previsti non superiori a € 516.000
Capo IV – Produzione di beni in agricoltura, industria e artigianato e fornitura di servizi a favore delle imprese realizzate da Cooperative sociali di tipo b). Investimenti previsti non superiori a € 516.000.
D.Lgs.185/00 “Autoimpiego”: inserimento nel mondo del lavoro di soggetti privi di occupazione attraverso la creazione di imprese di piccola dimensione nelle aree economicamente svantaggiate attraverso:
Lavoro Autonomo (ditta individuale). Investimenti fino a € 25.823
Microimpresa (società di persone). Investimenti fino a € 129.114
Franchising (ditta individuale o società).
Contratto di sviluppo: Realizzazione investimenti di rilevanti dimensioni, da 7,5 a 30 milioni di euro.
L.215/92: azioni a favore dell’imprenditoria femminile.
POR Regione Calabria: Programmi di investimenti agevolati a valere sulle misure del POR, attraverso bandi della Regione Calabria, Comunità Montane, GAL, Camere di Commercio ed altri Enti Intermedi.
PSR Calabria: Programmi di investimenti agevolati a valere sulle misure del PSR Regionale nel settore agricoltura.
FINANZA ORDINARIA
Finanziamenti a tasso di mercato in Euro o valuta.
Cofinanziamenti: finanziamenti a copertura del piano finanziario di investimenti agevolati dalla legislazione regionale o nazionale.
Leasing: ordinari ed agevolati.
Fondo Nazionale di garanzia: A copertura di finanziamenti concessi dagli istituti bancari/finanziari, attraverso il Fondo di Garanzia per le PMI (L.662/96)
Finanziamenti bancari diretti.
 
SICUREZZA e SALUTE sui LUOGHI DI LAVORO
(D.Lgs.81/08 e succ. mod.)
Redazione del Documento di Valutazione dei Rischi.
Organizzazione e gestione del Servizio di Prevenzione e Protezione aziendale.
Assunzione incarico di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione.
Corsi di formazione per Datori di Lavoro, Lavoratori e Rappresentanti dei Lavoratori, Addetti alla gestione delle Emergenze Incendio, Evacuazione e Primo Soccorso aziendale.
Redazione di Piani di gestione delle Emergenze.
Nomina del Medico Competente e attività di Sorveglianza Sanitaria.
SICUREZZA SUI CANTIERI (D.Lgs.81/08)
Assunzione incarico di Coordinatore per la Progettazione e per l’ Esecuzione.
Elaborazione del Piano di Sicurezza e Coordinamento Cantieri.
Elaborazione del Piano Operativo di Sicurezza e del P.i.M.U.S. (uso ponteggi)
Corsi di Formazione per Addetti Ponteggi.
Corsi di formazione per Addetti conduzione Macchine Operatrici di Cantiere
IGIENE INDUSTRIALE
Misurazioni Strumentali e Relazioni Tecniche per quanto riguarda :
Rumore – Microclima – Illuminazione – Campi Elettromagnetici
QUALITA’ e AMBIENTE
Progettazione e implementazione di Sistemi di Gestione per la Qualità e Sistemi Ambientali, in conformità alle Norme UNI EN ISO 9001:2008 -UNI EN ISO 14001: 2004
Analisi della Organizzazione aziendale ed elaborazione della documentazione prevista (Manuale, Analisi Ambientale Iniziale, Procedure e istruzioni Operative;
Assistenza nella implementazione delle procedure di Sistema
Assistenza nell’iter di certificazione a cura dell’Ente terzo.
SICUREZZA ed IGIENE DEGLI ALIMENTI
Elaborazione di Manuali per l’Autocontrollo basati sul principio dell’HACCP –
Corsi di Formazione per gli Operatori, in materia di igiene degli alimenti.
FORMAZIONE
 “Innovazione e Sviluppo” opera nel settore della formazione direttamente o attraverso convenzioni con primari Enti Accreditati presso la Regione Calabria nelle tipologie formazione continua e superiore, in possesso della Certificazione di Qualità Conforme alla norma ISO 9001:2008 e accreditate AICA. Il Consorzio è in grado di supportare le imprese in relazione all’intero percorso di sviluppo delle risorse umane aziendali, mettendo a disposizione la propria esperienza oramai consolidata nell’analisi dei fabbisogni formativi, nell’ideazione, progettazione , avvio e realizzazione di attività di formazione cofinanziata con fondi erogati dalla Regione Calabria, dal Ministero del Lavoro, dal Fondo Sociale Europeo e Fondi Paritetici Interprofessionali:
– attività formative di qualificazione e aggiornamento tecnologico nei settori specifici;
– attività formative sulle tematiche della qualità, dell’ambiente e sulla sicurezza e igiene del lavoro;
– attività formative dirette alla qualificazione delle risorse umane
“Innovazione e Sviluppo” opera inoltre in collaborazione con i principali Enti di Categoria ed Enti Bilaterali nell’ambito della formazione privata, in particolare i corsi liberi finalizzati al rilascio di attestazioni e qualifiche in convenzione con le Istituzioni Provinciali, come ad esempio:
Operatore commerciale del settore alimentare e della somministrazione di alimenti e bevande.
Agente affari in mediazioni immobiliare.
Addetto ai servizi di controllo delle attività di intrattenimento e spettacolo.
--
www.innovazionesviluppo.it | contact
--

If you’re not interested any more » unsubscribe

Autoimpiego (D.Lgs 185/2000 Tit. II)Lavoro Autonomo (in forma di ditta individuale). Investimenti previsti non superiori a € 25.823 

Chi può richiedere le agevolazioni

 

Questa agevolazione è rivolta a persone fisiche che intendono avviare un’attività di lavoro autonomo in forma di ditta individuale.Per presentare la domanda i proponenti devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • maggiorenne alla data di presentazione della domanda
  • non occupato alla data di presentazione della domanda
  • residente nel territorio nazionale alla data del 1 gennaio 2000 oppure da almeno sei mesi alla data di presentazione della domanda, nel rispetto della normativa comunitaria e nazionale vigente in materia.

Anche la sede legale e operativa dell’attività deve essere ubicata nel territorio nazionale.

 

Cosa si può fare

Le iniziative agevolabili possono riguardare qualsiasi settore (produzione di beni, fornitura di servizi, commercio).Non sono agevolabili le attività che si riferiscono a settori esclusi dal CIPE o da disposizioni comunitarie.In particolare sono escluse:

  • Produzione primaria di prodotti agricoli di cui all’allegato I del Trattato CE
  • Pesca e acquacoltura

Sono inoltre esclusi gli aiuti destinati all’acquisto di veicoli per il trasporto di merci su strada da parte di imprese che effettuano trasporto di merci su strada per conto terzi.

L’investimento complessivo non può superare i 25.823 Euro IVA esclusa.

L’attività finanziata deve essere svolta per un periodo di almeno 5 anni a decorrere dalla data di delibera di ammissione alle agevolazioni.

 

Quali sono le agevolazioni

Le agevolazioni previste sono di due tipi:

  1. agevolazioni finanziarie, per gli investimenti e per il 1° anno di gestione
  2. servizi di sostegno nella fase di realizzazione e di avvio dell’iniziativa

1. Le agevolazioni finanziarie

Le agevolazioni finanziarie concedibili sono:

  • per gli investimenti, un contributo a fondo perduto e un finanziamento a tasso agevolato, a copertura del 100% degli investimenti ammissibili
  • per la gestione, un contributo a fondo perduto.

Il finanziamento a tasso agevolato per gli investimenti è pari al 50% del totale delle agevolazioni finanziarie concedibili, e non può superare l’importo di 15.494 €.

Il tasso di interesse è pari al 30% del tasso di riferimento vigente alla data di stipula del contratto di finanziamento in base alla normativa comunitaria.
Il finanziamento a tasso agevolato è restituibile in cinque anni, con rate trimestrali costanti posticipate.

Il contributo a fondo perduto per gli investimenti è pari alla differenza tra gli investimenti (ritenuti ammissibili) e l’importo del finanziamento a tasso agevolato.

Il contributo a fondo perduto per le spese di gestione del 1° anno non può superare l’ammontare massimo di € 5.164,57

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...