Cudduraci, dolci di Pasqua

 

 

DSCN0789uova-wikipediaReggio Calabria, Castello AragonesecudduracipasqualicalabriaQuando i supermercati non esistevano, quando la farina si comprava andando con i sacchi di tela bianca ai mulini, i dolci erano cose da ricchi, da signori, cose di  gnuri, cose di poca gente, ma le feste venivano per tutti ed un dolce compariva sulla tavola di tutti, ovviamente ne variava la confezione e la preparazione.

A Pasqua, da noi  gente dell’estremo sud d’Italia, comparivano i cudduraci.

I poveri li preparavano con la pasta di pane, facevano delle piccole ciambelle con al centro un uovo ed infornavano il tutto insieme alle forme rotonde di pane in quantità tale da bastare per tutti i componenti di una famiglia per una intera settimana.

A Pasqua ogni famiglia portava a tavola le ciambelle con al centro un uovo fresco che durante la cottura nel forno diventava sodo, ma sulle le tavole pasquali dei gnuri le ciambelle pasquali erano preparate con la pasta frolla mentre le uova restavano uguali per tutti perché la gallina dalle uova d’oro non era ancora entrata in politica.

Le differenze sociali  in quei tempi avevano una componente economica che scavava un solco tra ricchi e poveri, oggi esiste ancora quel solco tra ricchi e poveri solo che la componente economica ha la colorazione scura della corruzione.

Il sacrificio del Cristo  morto per la salvezza degli uomini viene ricordato ogni anno e quando lo scampanio delle campane ricorda agli uomini che il Cristo è risorto possiamo sederci a tavola e mangiare le cose della festa.

Noi, a Reggio Calabria, festeggiamo con i cudduraci.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...