AIDA informa

 

logomailtrasp

Incentivi alle imprese Invitalia, Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa.

 

Lavoro Autonomo (ditta individuale). Investimenti previsti non superiori a € 25.823

Microimpresa con investimenti complessivi previsti fino € 129.114

­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­Franchising

Autoimprenditorialità

Creazione di nuove imprese o l’ampliamento di quelle già esistenti a condizione che la loro maggioranza, numerica e di capitali, sia detenuta da giovani di età compresa tra 18 e 35 anni e residenti nei territori agevolati.

I progetti d’impresa possono riguardare le seguenti attività:

A. Capo I – Produzione di beni nei settori dell’agricoltura, dell’industria o dell’artigianato e fornitura di servizi a favore delle imprese. Investimenti non superiori a € 2.582.000

B. Capo II – Fornitura di servizi nei settori della fruizione dei beni culturali, del turismo, della manutenzioni di opere civili e industriali, della tutela ambientale, dell’innovazione tecnologica, dell’agricoltura e della trasformazione e commercializzazione dei prodotti agroindustriali.
Investimenti non superiori a € 516.000

C. Capo IV – Produzione di beni in agricoltura, industria e artigianato e fornitura di servizi a favore delle imprese realizzate da Cooperative sociali di tipo b).
Investimenti non superiori a € 516.000

_______________________

Lavoro Autonomo (ditta individuale). Investimenti previsti non superiori a € 25.823

Le iniziative agevolabili possono riguardare qualsiasi settore (produzione di beni, fornitura di servizi, commercio).

Le agevolazioni previste sono di due tipi:

  1. agevolazioni finanziarie, per gli investimenti e per il 1° anno di gestione
  2. servizi di sostegno nella fase di realizzazione e di avvio dell’iniziativa

Le agevolazioni finanziarie concedibili sono:

  • per gli investimenti, un contributo a fondo perduto e un finanziamento a tasso agevolato, a copertura del 100% degli investimenti ammissibili
  • per la gestione, un contributo a fondo perduto.

Il finanziamento a tasso agevolato per gli investimenti è pari al 50% del totale delle agevolazioni finanziarie concedibili, e non può superare l’importo di 15.494 €.

Il tasso di interesse è pari al 30% del tasso di riferimento vigente alla data di stipula del contratto di finanziamento in base alla normativa comunitaria.
Il finanziamento a tasso agevolato è restituibile in cinque anni, con rate trimestrali costanti posticipate.

Il contributo a fondo perduto per gli investimenti è pari alla differenza tra gli investimenti (ritenuti ammissibili) e l’importo del finanziamento a tasso agevolato.

Il contributo a fondo perduto per le spese di gestione del 1° anno non può superare l’ammontare massimo di € 5.164,57

Microimpresa con investimenti complessivi previsti fino € 129.114

Questa agevolazione è rivolta a persone che intendono avviare un’attività imprenditoriale di piccola dimensione in forma di società di persone. Sono pertanto ESCLUSE le ditte individuali, le società di capitali, le cooperative, le società di fatto e le società aventi un unico socio.

Per presentare la domanda, almeno la metà numerica dei soci che detiene almeno la metà delle quote, deve essere:

  • maggiorenne alla data di presentazione della domanda
  • non occupato alla data di presentazione della domanda
  • residente nel territorio nazionale alla data del 1 gennaio 2000 oppure da almeno sei mesi alla data di presentazione della domanda, nel rispetto della normativa comunitaria e nazionale vigente in materia.

I soci che rispondono a questi requisiti devono detenere almeno la metà delle quote di partecipazione

Le iniziative possono riguardare la produzione di beni e la fornitura di servizi (il commercio è escluso)

Le agevolazioni previste sono di due tipi:

  1. agevolazioni finanziarie, per gli investimenti e per il 1° anno di gestione
  2. servizi di sostegno nella fase di realizzazione e di avvio dell’iniziativa

Le agevolazioni finanziarie concedibili sono:

  • per gli investimenti, un contributo a fondo perduto e un finanziamento a tasso agevolato che, complessivamente, possono arrivare a coprire il 100% degli investimenti ammissibili
  • per la gestione, un contributo a fondo perduto sulle spese relative al 1° anno di attività

Le agevolazioni finanziarie sono concesse entro il limite comunitario “de minimis”

­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­Franchising

Questa agevolazione è rivolta a persone fisiche o società (di persone o di capitali) di nuova costituzione che intendono avviare un’attività imprenditoriale in franchising, da realizzare con Franchisor convenzionati con l’Agenzia.

Sono ESCLUSE le società di fatto e le società aventi scopi mutualistici.

Per presentare la domanda il titolare della ditta individuale o, nel caso di società, almeno la metà numerica dei soci che detiene almeno la metà del capitale sociale o delle quote, deve essere:

  • maggiorenne alla data di presentazione della domanda
  • non occupato alla data di presentazione della domanda
  • residente nel territorio nazionale alla data del 1 gennaio 2000 oppure da almeno sei mesi alla data di presentazione della domanda, nel rispetto della normativa comunitaria e nazionale vigente in materia.

Le agevolazioni previste sono:

  • per gli investimenti, un contributo a fondo perduto e un mutuo a tasso agevolato, che può anche arrivare a coprire il 100% degli investimenti ammissibili
  • per la gestione, un contributo a fondo perduto, anche su base pluriennale, sulle spese ad essa relative

Le agevolazioni finanziarie sono concesse entro il limite comunitario “de minimis”.

L’entità di ciascuna singola agevolazione non è predefinita, ma è il risultato di un calcolo che tiene conto dell’ammontare degli investimenti e delle spese di gestione nonché delle caratteristiche del mutuo a tasso agevolato (durata, entità e tasso) che si intende richiedere. Il calcolo deve essere effettuato nel rispetto del principio che prevede che l’importo del mutuo a tasso agevolato per gli investimenti non possa essere inferiore al 50% del totale delle agevolazioni concedibili.

Il mutuo è restituibile in 7 anni, con rate trimestrali costanti posticipate.

Le spese di investimento e di gestione considerate “ammissibili” ai fini del calcolo dell’ammontare delle agevolazioni sono:

  • per l’investimento

attrezzature, macchinari, impianti e allacciamenti

beni immateriali a utilità pluriennale

ristrutturazione di immobili, entro il limite massimo del 10% del valore degli investimenti

  • per la gestione

materiale di consumo, semilavorati e prodotti finiti, nonché altri costi inerenti al processo produttivo

utenze e canoni di locazione per immobili

oneri finanziari

prestazioni di garanzie assicurative sui beni finanziati

prestazione di servizi.

Autoimprenditorialità

L’Agenzia promuove la creazione di nuove imprese o l’ampliamento di quelle già esistenti a condizione che la loro maggioranza, numerica e di capitali, sia detenuta da giovani di età compresa tra 18 e 35 anni e residenti nei territori agevolati.

Anche la sede legale, operativa e amministrativa, delle stesse imprese, deve essere ubicata in uno dei comuni agevolabili previsti dall’attuale normativa.

I progetti d’impresa possono riguardare le seguenti attività:

A. Capo I – Produzione di beni nei settori dell’agricoltura, dell’industria o dell’artigianato e fornitura di servizi a favore delle imprese.
Investimenti previsti non superiori a € 2.582.000

B. Capo II – Fornitura di servizi nei settori della fruizione dei beni culturali, del turismo, della manutenzioni di opere civili e industriali, della tutela ambientale, dell’innovazione tecnologica, dell’agricoltura e della trasformazione e commercializzazione dei prodotti agroindustriali.
Investimenti previsti non superiori a € 516.000

C. Capo IV – Produzione di beni in agricoltura, industria e artigianato e fornitura di servizi a favore delle imprese realizzate da Cooperative sociali di tipo b).
Investimenti previsti non superiori a € 516.000

Le agevolazioni finanziarie previste riguardano:

  • gli investimenti (contributo a fondo perduto e mutuo agevolato*)
  • le spese di gestione (contributo a fondo perduto)
  • la formazione (contributo a fondo perduto)

Per accedere alle agevolazioni occorre presentare apposita domanda e allegare il piano d’impresa (business-plan) che descriva la validità tecnica, economica e finanziaria dell’iniziativa, con particolare riguardo alla redditività, alle prospettive di mercato e alla copertura dei fabbisogni finanziari.

—————————-

Produzione di beni e servizi alle imprese

I progetti d’impresa possono riguardare:

  • la produzione di beni in agricoltura, industria e artigianato
  • la fornitura di servizi alle imprese (non sono da considerare tali le amministrazioni pubbliche).

Le agevolazioni possono essere utilizzate sia per la costituzione di nuove aziende che per l’ampliamento di aziende già esistenti.


COSTITUZIONE DI NUOVE AZIENDE
Le agevolazioni si rivolgono a nuove società (ivi comprese le cooperative di produzione e lavoro) composte in maggioranza sia numerica che di capitali da giovani di età tra i 18 e i 35 anni, residenti nei territori di applicazione della legge alla data del 1° gennaio 2000 oppure nei 6 mesi precedenti alla data di ricevimento della domanda.

Anche la sede legale, amministrativa e operativa della società di cui sopra deve essere localizzata in uno dei territori agevolati.


AMPLIAMENTO DI AZIENDE GIA’ ESISTENTI

Le agevolazioni si rivolgono a società (ivi comprese le cooperative di produzione e lavoro) che rispondano ai seguenti requisiti:

  • essere economicamente e finanziariamente sane
  • aver avviato la loro attività almeno 3 anni prima della data di ricevimento della domanda
  • essere in possesso dei requisiti di età e residenza dei soci e di localizzazione della sede legale, operativa e amministrativa della società alla data di ricevimento della domanda e nei due anni precedenti.

Inoltre, sempre nel caso degli ampliamenti, le aziende che hanno già usufruito delle agevolazioni di cui al D.Lgs. 185/2000, devono aver completato il programma di investimenti ammesso alle agevolazioni almeno 3 anni prima della data di ricevimento della domanda edevono essere in regola con il pagamento delle rate di mutuo.

—————————–

Fornitura di servizi

progetti d’impresa possono riguardare la fornitura di servizi nei seguenti settori:

  • fruizione dei beni culturali (ad esclusione di quelli statali)
  • turismo
  • manutenzione di opere civili e industriali (ad esclusione della manutenzione straordinaria);
  • tutela ambientale
  • innovazione tecnologica
  • agricoltura, trasformazione e commercializzazione dei prodotti agroindustriali

Le agevolazioni possono essere utilizzate sia per la costituzione di nuove aziende che per l’ampliamento di aziende già esistenti.


COSTITUZIONE DI NUOVE AZIENDE

Le agevolazioni si rivolgono a nuove società (ivi comprese le cooperative di produzione e lavoro) composte in maggioranza sia numerica che di capitali da giovani di età tra i 18 e i 35 anni, residenti nei territori di applicazione della legge alla data del 1° gennaio 2000 oppure nei 6 mesi precedenti alla data di ricevimento della domanda.
Anche la sede legale, amministrativa e operativa della società di cui sopra deve essere localizzata in uno dei territori agevolati.


AMPLIAMENTO DI AZIENDE GIA’ ESISTENTI

Le agevolazioni si rivolgono a società (ivi comprese le cooperative di produzione e lavoro) che rispondano ai seguenti requisiti:

  • essere economicamente e finanziariamente sane
  • aver avviato la loro attività almeno 3 anni prima della data di ricevimento della domanda
  • essere in possesso dei requisiti di età e residenza dei soci e di localizzazione della sede legale, operativa e amministrativa della società alla data di ricevimento della domanda e nei due anni precedenti.

———————–

Cooperative sociali

I progetti d’impresa possono riguardare:

  • la produzione di beni in agricoltura, industria e artigianato
  • la fornitura di servizi alle imprese (non sono da considerare tali le amministrazioni pubbliche)

 

Destinatarie delle agevolazioni sono le cooperative sociali di tipo b), nelle quali le persone svantaggiate – ai sensi della L. n.381/91 art.4 – devono costituire almeno il trenta per cento dei lavoratori della cooperativa e, compatibilmente con il loro stato soggettivo, essere socie della cooperativa stessa.

Le cooperative devono risultare iscritte nell’apposito registro tenuto dalle Camere di Commercio.
Possono presentare domanda di agevolazione:

  • le cooperative di nuova costituzione, nelle quali, a parte i soci svantaggiati se privi dei requisiti soggettivi dell’età e della residenza, la compagine deve essere composta in maggioranza numerica e di capitali da giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni, residenti nei territori di applicazione della legge alla data del 1° gennaio 2000 oppure nei 6 mesi precedenti alla data di ricevimento della domanda;
  • le cooperative già esistenti ed operative, nelle quali tutta la componente di soci non svantaggiata sia in possesso del seguente requisito: residenza nei territori agevolati alla data del 1° gennaio 2000 o nei 6 mesi precedenti alla data di ricevimento della domanda.

 

Per Informazioni
Salvator De Benedetto
info@astrea.org

 

Bandi aperti:

Biomasse Bando POI Energie Rinnovabili e Risparmio Energetico 2007-2013

Il Ministero dello Sviluppo Economico – Direzione generale per l’incentivazione delle attività imprenditoriali – ha adottato il bando per interventi di attivazione di filiere produttive delle biomasse, secondo la Linea di attività 1.1 del POI Energie rinnovabili e risparmio energetico 2007-2013, ai sensi dell’articolo 6, comma 2, lettera c) del decreto ministeriale del 23 luglio 2009.

Presentazione domande dal 19 marzo 2012 al 17 aprile 2012

 

Ministero dell’Ambiente finanziamenti a tasso agevolato per le energie rinnovabili

Inserimento domande on line dal 16 marzo 2012

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...