AIDA ….informa e aspetta….

 

La cooperativa sociale AIDA, sorta sulla funzione catartica del dolore inferto dalla mafia a chi ha pagato con la vita il suo credo nei valori della legalità e del diritto ha rivolto la sua attenzione soprattutto alla occupazione giovanile considerandola un ottimo deterrente nella lotta alla mafia e, nell’ambito di questo suo progetto, ha chiesto la gestione di beni confiscati e…..

…….promesse tante…….ma un nulla di fatto perchè……

….i beni confiscati visionati continuano ad essere tutti in gestione agli ex proprietari ed Aida ne ha informato chi di dovere e ne ha dato comunicazione al pubblico televisivo…..

Aida  si chiede se lo Stato pretenda che un cittadino faccia quanto lui, Stato, con tutti i mezzi messi a Sua disposizione da una normativa relativa alle gestione dei beni confiscati non ha fatto e si chiede e chiede  a chi di dovere perchè non lo abbia fatto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...